TERRORISMO NUTRIZIONALE.....GLUTINE, OLIO DI PALMA

02.06.2015 09:45

Finora ignoravo cosa fosse il terrore; ora ne sono consapevole: GLUTINE E OLIO DI PALMA
Bella esperienza vivere nel terrore, vero? In questo consiste essere uno schiavo.

La stupidità grazie ai mezzi di comunicazione, non è più nemmeno la stessa, si nutre di altri miti, si vende moltissimo, ha ridicolizzato il buon senso, spande il terrore intorno a sé.

CONTESTO DIETETICO: SIAMO ORMAI ALLA FRUTTA: terrorismo nutrizionale e spirito terroristico rappresentano la moda e l' espressione del momento. TERRORISMO: la definizione più corretta è stata data nel 1937 dalla Società delle Nazioni nella quale si parla di "fatti criminali diretti contro lo Stato in cui lo scopo è di provocare terrore nella popolazione o in gruppi di persone.
IO LO DEFINISCO SEMPLICEMNETE: “un difetto di comunicazione”.
Tutti denigrano tutto basandosi sul nulla. Glutine e olio di palma rappresentano gli ordigni nucleari innescati e pronti ad esplodere e che necessariamente utilizziano come fonti di “terrore”.
Dai succhi di frutta perché colorati da cocciniglia (colorante rosso ricavato da un insetto, niente di più naturale) al latte vaccino, dalla caseina alla carne rossa, nulla è ormai più commestibile. Siamo alla frutta, alla paura e al terrore di ammalarci per qualsiasi cosa trangugiamo e poiché tutti noi da secoli ormai siamo soliti consumare (ricordate l’alimentazione dei nostri nonni? colazione al mattino con lattosio e glutine: latte e pane duro) carne, pesce, latticini e derivati siamo destinati all’obesità, al cancro, al diabete, all’ictus e all’infarto. La moda dei tanti : il terrorismo nutrizionale, incutere timore verso ciò che mangiamo e a ciò che diamo ai nostri figli. Provate a identificare in un comune centro commerciale prodotti privi di olio di palma?! Esperienza da gps, tom tom, da navigatore; le multinazionali hanno inoltre triplicato i costi dei pochi prodotti privi di questo grasso.
CONTESTO: situazione complessiva in cui si verifica un fatto (dal dizionario).
E' la dose a fare il veleno: bere latte o consumare latticini non ci ammalerà ma ridimensionarne i consumi migliorerà la nostra vita;
ingerire prodotti contenenti glutine (pane e pasta) non sarà causa di disturbi intestinali, invece un loro illecito abuso sarà causa di disbiosi ed eccessiva fermentazione; consumare saltuariamente la colazione al bar non ci arrecherà alcun danno ma sarà causa di ictus o infarto il quotidiano abuso di brioche industriali;
IL TUTTO VA' INCASTRATO IN UN PUZZLE CHE SE COMPLETO PRODURRA' LA FOTO , L'IMMAGINE DI UN LUOGO LONTANO ED IMMAGINARIO: LA CASA DEL CONTESTO DIETETICO, LUOGO IDEALE ED EQUILIBRATO CAPACE DI NON INDURRE’ ALCUN DANNO.
Non è certo l’olio di palma a causare ictus o infarti (NON E’ POI TANTO DIVERSO DAL COMUNE BURRO)ma dipende dal contesto; non è certo il gelato zuccherato o il prodotto industriale che consumiamo ad essere causa di intolleranza, ma dipende dal contesto; non sono di sicuro il latte, il glutine e olio di palma il male del momento, ma dipende dal contesto.
PERMETTETEMI POCHE RIGHE : L'OLIO DI PALMA ,un grasso di ampio uso industriale, le cui scarse qualità organolettiche derivano principalmente dai trattamenti conservativi e manipolativi cui viene sottoposto nei paesi del terzo mondo in cui viene prodotto. È ben meno dannoso per le arterie rispetto ai famigerati "grassi idrogenati" (MARGARINE) che per decenni l'industria ci ha propinato; deforesta ed estingue gli oranghi.
OLIO DI PALMA E’ CAUSA DI MORTE DI NUMEROSI ORANGO DOVUTA A DEFORESTAZIONE PIU’ CHE A NOI.
Come ha affermato il dott. Speciani: qualcuno mi spiega la differenza con le piantagioni di canna da zucchero, di cotone, di caffé, di olio di cocco? Non è un problema più generale legato a prodotti agricoli di costo irrisorio provenienti dai paesi più poveri, e di scarsissima qualità nutrizionale? Se imparassimo a scegliere cibi sani, naturali e locali il problema non esisterebbe. L'intelligenza per capire che si tratta di lotte tra lobbies non ci manca. Sentiamoci in colpa sia quando addentiamo la merendina industriale, sia quando, pensando di essere "ecologici", droghiamo il nostro caffé con la bustina di zucchero bruno.
SCARSO MOVIMENTO, CONTINUI SBALZI DI PESO, SOVRALIMENTAZIONE, ECCESSO DI PROTEINE (TROPPE NELLA NOSTRA DIETA) E STRESS SONO I VERI CONGEGNI NUCLEARI DEL NOSTRO SECOLO.
IL SEGRETO E’L’ EQUILIBRIO: dove forze diverse si compensano tra loro: un corpo che non cade anche se è in bilico o in una situazione non perfettamente stabile: senso della misura, assennatezza, moderazione.
RAGGIUNGERE L’ EQUILIBRIO, ACQUISIRE IL SENSO DELLA MISURA, EVITARE INUTILI ECCESSI E RESTARE IN BILICO TRA UN SALTUARIO CORNETTO ALLA CREMA E UN GIUSTO LIVELLO DI ATTIVITA’ FISICA, RIGETTARE DA NOI L’INCREDIBILE LIVELLO DI STRESS E CORTISOLO IL VERO MALE DEL NOSTRO SECOLO, RAPPRESENTANO LA SOLUZIONE IDEALE, I MATTONI PER LA COSTRUZIONE DI UNA STRADA DI LUNGA ETA’.
E COME AFFERMAVA Mark Twain: “L'unico modo di restare in salute è mangiare quello che non si vuole, bere quel che non piace, e fare quello che si preferirebbe evitare.”

Dr. Vincenzo Ciaravolo